Castellino: D'Uva si arruola nella "Digos" per vietare la piazza a Forza Nuova e al movimento no green pass - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 16 settembre 2021

Castellino: D'Uva si arruola nella "Digos" per vietare la piazza a Forza Nuova e al movimento no green pass



 Il Portavoce nazionale del Movimento Nazionale - La Rete, Giustino D'Uva, chiede una piazza alla Questura di Roma, all'Ufficio di Gabinetto e alla Digos, e fin qui tutto regolare, ma fa selezione dei manifestanti graditi o non graditi e, così, si mette d'accordo con la Digos, di cui chiede la protezione, per impedire l'accesso in piazza del Pantheon al sottoscritto e al Movimento No green Pass".

Lo dichiara in una nota, diffusa alla stampa, Giuliano Castellino, vice segretario nazionale di Forza Nuova che precisa: " sì, avete capito bene! D'Uva, e il movimento che rappresenta, di fatto, è andato ad arruolarsi nelle fila dei gendarmi di regime, per reprimere le piazze della resistenza e del dissenso.  Un collaborazionista, insomma, un infame, un traditore del popolo in lotta.  Un viscido personaggio, il degno portavoce di tutti i suoi sodali e di quelli che continueranno a camminare al suo fianco non prendendo le distanze da lui e dalle sue azioni. Come tutti i traditori, però, è uno stupido, un illuso, un pavido schiacciato dalla sue paure; è ovvio che né Questura né Digos fermeranno le piazze, soprattutto in questa fase di lotta contro il green pass, che da luglio si battono per le libertà.
Sabato saremo tutti al Pantheon!  Per la libertà e il lavoro.  Contro l'odioso lasciapassare verde. Come ogni sabato da due mesi! Come da 19 mesi, contro lockdown e restrizioni. 
Contro politicanti, sindacati e repressione, e, da oggi, anche contro infami, traditori".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3