Comunali Napoli 2021, dopo il disastro delle liste bocciate la Lega non ha nulla da dire - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 14 settembre 2021

Comunali Napoli 2021, dopo il disastro delle liste bocciate la Lega non ha nulla da dire



Che strano partito la Lega, almeno a Napoli. Dopo la bocciatura della lista in Commissione Elettorale ed il respingimento del ricorso al Tar della Campania per mancata indicazione del contrassegno della lista e del relativo modulo, senza aspettare il ricorso al Consiglio di Stato mi sarei aspettato la destituzione del coordinatore cittadino nonché consigliere regionale Severino Nappi ed un ridimensionamento del coordinatore regionale Valentino Grant.. 
Invece sulla mancata presentazione della lista del secondo partito italiano, sondaggi alla mano, da via Bellerio assistiamo ad un silenzio assordante, quasi come se la Lega fosse tornata quella Nord, altro che partito nazionale idealizzato da Matteo Salvini. 
Fin troppo educati, gli uomini e le donne, i giovani di buona speranza e prospettiva che hanno accettato la candidatura ed erano pronti a combattere la battaglia per entrare in consiglio comunale o in uno dei dieci consigli di municipalita. Uomini e donne che hanno speso il loro nome e cognome, le loro storie e professioni, principali vittime del dilettantismo dei dirigenti, incapaci di presentare una lista.
Chi pagherà loro il danno d'immagine? Chi pagherà loro le spese sostenute per la candidatura? I litigi in famiglia per una candidatura in una lista civica di una forza considerata, a torto o a regione nemica di Napoli?  Nessuno.
Questi uomini e donne di buona volontà, che avevano scelto liberamente e democraticamente di candidarsi con Prima Napoli, impegnandosi in prima persona, per la crescita del partito, meritavano ben altro trattamento.




Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3