Durigon ha la fortuna di beccare un raro giudice di destra sociale - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 23 settembre 2021

Durigon ha la fortuna di beccare un raro giudice di destra sociale



Un "decreto di sequestro preventivo" dell'inchiesta giornalistica del sito Fanpage.it, con elencati i link da oscurare "dalla piattaforma e ovunque essi risultino visibili": un approfondimento giornalistico che fu l'inizio dei guai per Claudio Durigon, ex sottosegretario all'Economia della Lega, che si è poi dimesso questa estate a causa delle sue frasi in un comizio a Latina con Matteo Salvini, durante il quale confidava che il parco Falcone-Borsellino diventasse parco Mussolini, in onore del fratello del Duce. Cosi il collega Matteo Pucciarielli dalle pagine de La Repubblica informa i suoi lettori sul decreto di sequestro preventivo dell'inchiesta giornalistica di un noto giornale on line facendo una scoperta clamorosa. Il giudice per le indagini preliminari che lo scorso 4 agosto ha firmato l'atto è Paolo Andrea Taviano, che nel 2013 fu candidato alle politiche del 2013 con il Movimento Sociale Fiamma Tricolore, formazione politica fondata nel 1995 da Pino Rauti contro la deriva liberale e moderata del Msi in Alleanza Nazionale.
Manca però il nesso di causalità. Alle politiche del 2013 la Fiamma Tricolore si candidò in diverse regioni d'Italia, indicando Luca Romagnoli come candidato premier in alternativa al centro destra che indicò come premier Silvio Berlusconi, facendo battaglia politica contro la Lega, ancora Nord, secessionista ed anti meridionale e la destra moderata, liberale guidata da Gianfranco Fini.
Sarebbe stato sufficiente controllare su un qualsiasi archivio elettorale per non scrivere una sciocchezza simile. Ma tanto è. 






Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3