Fratelli coltelli d'Italia, lo scontro Diodato Nonno finirà in tribunale - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 8 settembre 2021

Fratelli coltelli d'Italia, lo scontro Diodato Nonno finirà in tribunale



Non si placa lo scontro dentro Fratelli d'Italia dopo la presentazione delle liste elettorali a Napoli tra Pietro Diodato e Marco Nonno. Un nuovo capitolo della si arriva è andato in onda su Radio Crc.

"In tutta Italia, esclusa Napoli, come riporta il quotidiano Il Roma, dichiara Diodato sono un dirigente nazionale di Fratelli d'Italia. C'e' stato un momento di fibrillazione sulle Municipalità, siamo mortificati. Ci siamo presi un'ora si riflessione dialogando con i dirigenti nazionali e quando la cosa sembrava rientrata c'è stato un blitz di qualcuno. Ha ricordato dinamiche di anni fa. Con Nonno non ho rapporti da oltre 20 anni. Perché il personaggio e' noto ed in famiglia hanno dimestichezza con atti di vigliaccheria. Il momento clou è stato quando il sottoscritto è stato teste di accusa sui fatti della rivolta di Pianura. Da allora è esploso un odio nei miei confronti. La stessa presenza in federazione di 5-6 soggetti lo testimonia e sarà la magistratura ad accertarlo. 

Di tutt'altro parere Nonno che dichiara: "mi dispiace che Maresca inconsapevolmente si sia reso complice di questa vicenda. Non è normale che un candidato fino alle sei  stia nelle liste di Fdi, ritiri la candidatura, vada a candidarsi con Maresca ed alle 10 pretenda di rientrare in Fdi. Era solo una scusa per creare problemi e nom farci presentare la lista. E' un disperato, sarà espulso dal partito.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3