La crisi di Alitalia affonda l'intero polo aereonautico della Campania. La denuncia della Fiamma Tricolore - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 28 settembre 2021

La crisi di Alitalia affonda l'intero polo aereonautico della Campania. La denuncia della Fiamma Tricolore



 "E' sconcertante questo "silenzio assordante" di stampa e forze politiche campane in ordine ai riflessi negativi della crisi Alitalia sulla economia della Regione e la preoccupante contrazione occupazionale dell'intero polo aeronautico campano, che per lunghi anni é stato all'avanguardia a livello europeo, assorbendo numeri ragguardevoli di personale altamente qualificato dal mezzogiorno e ogni parte d'Italia" - dichiara il Segretario Regionale del Movimento Sociale Fiamma Tricolore, CARLO LAMURA -

"La crisi infinita della Compagnia di Bandiera, aggiunge LAMURA- sta producendo una drammatica crisi occupazionale senza precedenti in tutto il Paese, ma rischia di esplodere prepotentemente sul nostro territorio in termini di mancato sviluppo e contrazione allarmante dell'occupazione, se é vero come é vero che Alitalia ha già cancellato oltre il 60% dei voli su Capodichino, lasciando attivi solo 3 voli giornalieri su Roma e Milano, con disagi notevoli per i passeggeri e riflessi economici inimmaginabili, se non devastanti per l'intera Campania"
"Se poi si valuta - Continua LAMURA - la crisi attuale della Società ATITECH con il taglio scellerato delle commesse per la manutenzione ordinaria e le riparazioni dei velivoli presso gli stabilimenti di Capodichino, che costringe l'azienda a far ricorso alla cassa integrazione per oltre l'80 % del personale e le difficoltà contemporanee della Società GH Italia che gestisce le attività di logistica dello scalo aeroportuale partenopeo, si ha una idea precisa del dramma occupazionale , sociale ed economico sofferto da un comparto strategico e fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio. Un dramma davvero insopportabile, per il quale nessuna forza politica regionale e men che meno i diversi candidati Sindaco della nostra città, conclude Lamura, hanno ritenuto fosse necessario far sentire la propria voce di dissenso e di forte preoccupazione nei confronti del Governo Nazionale, rispetto alle preoccupanti ricadute che questa crisi ha prodotto e continua a produrre sulla economia di una intera regione.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3