Storace: la trappola a Morisi per colpire Salvini - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 28 settembre 2021

Storace: la trappola a Morisi per colpire Salvini

 


A me puzza assai questa storia di Luca Morisi. Mi sa di polpetta avvelenata contro Matteo Salvini. Per fargli male.

Ti alzi di mattina e apri Repubblica e Corriere della Sera, e leggi in prima pagina che “il guru dei social della Lega” è indagato per droga.

Quella trappola a Luca Morisi

Che è – anzi era fino a un po’ di tempo fa – proprio Luca Morisi. E qui entra anche una dimensione personale, l’affetto, la confidenza via whatsapp quasi quotidiana, la stima professionale.

Luca ha scritto una bellissima lettera a Matteo. Ha chiesto scusa a lui, alla Lega, a suo padre, per aver ceduto. Ma di che droga parliamo? Dice la procura competente, un banale quantitativo per uso personale. Male, certo, ma non è reato, la sinistra che attacca Morisi (per colpire Salvini) la vorrebbe addirittura legale a prescindere.

Poi, leggi i social, la canea, e ti rendi conto che qualcuno ha usato la trappola e per questo va apprezzata una volta di più la mano che Salvini ha teso al suo vecchio e caro amico Morisi.

La domanda è: se Luca Morisi è così importante da meritare le prime pagine dei giornaloni, come mai un’indagine che sarebbe partita a Ferragosto finisce sulla stampa l’ultima settimana di campagna elettorale?  Domanda alla quale il collega Francesco Storace, prova a dare una risposta  in un interessante articolo pubblicato  su 7 colli che potete leggere integralmente cliccando qui

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3