Igor Colombo, Fabian Society: imperialismo e socialismo dei ricchi - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 11 ottobre 2021

Igor Colombo, Fabian Society: imperialismo e socialismo dei ricchi



 di Igor Colombo 

-In queste ore le cronache nazionali sono tutte concentrate a trattare degli sviluppi della manifestazione di sabato scorso a Roma e dell'assalto alla sede della Cgil. Si agita da più parti, compreso ovviamente il mondo politico di tutta una sinistra silente su altri temi, lo spauracchio del fascismo e si chiedono decreti di scioglimento di determinati movimenti che non incidono minimamente nelle questioni politiche nazionali ed internazionali. 

Fascismo dunque  vecchio e caro argomento quando gli argomenti mancano. Utile strumento per distrarre le masse da questioni attuali scaturenti dai provvedimenti restrittivi dovute all'emergenza Covid. In tutto questo contesto ci sta bisogno di non mollare quella presa gnoseologica che ci fa comprendere chi è il vero nemico dei popoli, colui che trama nell'occulto e da lupo si traveste d'agnello. 

Un ruolo dominante negli andamenti politici, sociali ed economici nel mondo, lo gioca la Fabian Society , colei che ha dato i natali al partito laburista britannico. La società nata nel 1884 a Londra ed i cui membri massoni  hanno sempre perseguito finalità in apparenza contrarie al capitalismo finanziario ma in realtà concentrate nell'instaurazione di quel socialismo elitario che ha come matrice il controllo sui popoli del mondo. 

Proprio per questo George Orwell nel suo celebre 1984 parla di un controllo del mondo da parte di una congrega di tiranni e ne descrive il tutto proprio riferendosi alla Fabian Society. Questa società sta giocando un ruolo determinante nel contesto dell'emergenza sanitaria mondiale auspicando sempre più la sottomissione dei popoli attraverso le leva sanitaria con il paradigma della paura per controllare la gent. Una  sorta di socialismo mondiale , un imperialismo che si infila nella società non attraverso le ormai stantie teorie marxiste, bensì direttamente con il sottopasso delle campagne vaccinali che saranno sempre più massicce nei lustri a venire. 

La strategia globalista ha tante costole e  tentacoli, tanti quanti ne ha tutto un massimo sistema che governa al di sopra  non solo della gente comune, ma  anche sui governi nazionali. Si dice che il più grande inganno inferto all'umanità sia ad opera di Satana, facendo credere che egli non esista. Esattamente come chi, da lupo travestito di agnello che non a caso è il simbolo di questa potente associazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3