Lobby nera, Pagliarulo(Anpi): Meloni in difficoltà. Non condanna il fascismo - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 2 ottobre 2021

Lobby nera, Pagliarulo(Anpi): Meloni in difficoltà. Non condanna il fascismo



"L'inchiesta di Fan Page ci rappresenta uno spaccato di quel mondo che congiunge neofascismo, neonazismo e razzismo verso ebrei, neri e meridionali. In questa vicenda ci sono due aspetti da segnalare: il primo che l'autodifesa di Giorgia Meloni, in chiara difficoltà, è significativa. Dice che in Fratelli d'Italia non c'è spazio per antisemitismo e razzismo, ma la toppa è peggio del buco, dal suo elenco non cita il vero protagonista: il fascismo. Questo rivela la coscienza infelice non solo della leader ma di tutto il partito che non ha mai rinnegato il fascismo, anzi in diverse circostanze lo ha accettato e più spesso lo ha celebrato"

Lo afferma Gianfranco Pagliarulo, presidente dell'associazione nazionale partigiani d'Italia rimasto impressionato dal video di Fan Page su Fratelli d'Italia per cui la Procura della Repubblica di Milano ha aperto un'inchiesta con le ipotesi di finanziamento illecito ai partiti e riciclaggio. Una rappresentanza, precisa Pagliarulo, abbastanza compiuta di quel che in parte già conoscevamo, alla luce dei tanti episodi che vedono protagonisti personaggi delle istituzioni, consigliere ed assessori regionali, parlamentari in gran parte di Fratelli d'Italia e in minor misura, anche se significativa, della Lega.

"Il punto politico vero, precisa Pagliarulo, è proprio la non condanna del fascismo da parte della segretaria di Fratelli d'Italia. L'latro punto è di ordine costituzionale, legislativo e giuridico. In Italia abbiamo gli strumenti legislativi per contrastare questo fenomeno: la XII disposizione finale della Costituzione, le leggi Scelba e Mancino. E' giunto il momento, senza se e senza ma, di applicare rigorosamente questi disposti costituzionali e legislativi, perché, conclude Pagliarulo, è evidente che siamo davanti a una rete neofascista e razzista, in parte sconosciuta, in parte nota e legata a persone delle istituzioni democratiche"






Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3