Taormina precisa: non sono simpatizzante di Forza Nuova, difendo da 2 anni Giuliano Castellino - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 25 ottobre 2021

Taormina precisa: non sono simpatizzante di Forza Nuova, difendo da 2 anni Giuliano Castellino

 

"Alla luce di alcune rilevazioni, anche piuttosto velenose e insinuanti, che mi vengono fatte in occasione di mie partecipazioni a programmi televisivi relativi ai disordini di piazza verificatisi in questi ultimi tempi, preciso che io non sono e non sono iscritto, simpatizzante o contiguo a Forza Nuova. Da circa due anni sono, molto più semplicemente, il difensore di Giuliano Castellino che è imputato in alcuni processi per reati politici ed ora per i disordini del 9 ottobre scorso occorsi a Roma e conclusisi con l’attacco alla CGIL."

Lo scrive sulla sua pagina Facebook l'avvocato Carlo Taormina che precisa: "nel corso di questa frequentazione dovuta a motivi professionali ho conosciuto anche Roberto Fiore ed entrambi mi hanno parlato della volontà di superare la struttura e la logica di Forza Nuova, pur nell’ambito di una impostazione di destra, attraverso la costituzione di un movimento denominato ITALIA LIBERA con ideali di destra, con il ripudio di ogni forma di violenza e con fortissima matrice cattolica. Io ho apprezzato l’iniziativa ma non vi ho fatto adesione. Ho invece condiviso con molti colleghi professori universitari e con esponenti politici anche di sinistra, tra i quali il costituzionalista prof Trabucco e l’economista Prof Galloni, figlio dell’ex leader DC che fu vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, la costituzione di un governo ombra per la riforma dello Stato. Ad ognuno è stato assegnato il compito di redigere un libretto di 100 pagine nel quale formulare le proposte di riforma e mia intenzione è quella di elaborare un testo per il lancio di un sistema basato sulla introduzione delle giurie popolari. Tutto ciò non ha nulla da spartire con Forza Nuova e per quanto a me noto le iniziative in questione avevano l’obiettivo dello scioglimento di Forza Nuova. Segnalo che il movimento di Italia Libera si era apparentato con Vittorio Sgarbi quando questi si candidò come sindaco di Roma." Diffido chiunque da qualunque fraintendimento o confusione che danneggino la mia immagine di professore ordinario di Università, di avvocato e di persona con una storia personale di cui non esito a vantarmi

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3