Varese ancora amara per la Lega, il democratico Galimberti confermato sindaco - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 19 ottobre 2021

Varese ancora amara per la Lega, il democratico Galimberti confermato sindaco




Varese amara per la Lega. Nella città che da sempre si identifica con la storia del "Carroccio" il centrosinistra riconferma sindaco l'uscente Davide Galimberti col 53,2% contro il 46,8% del candidato del centrodestra Luigi Bianchi. Oltre 2.000 voti di differenza. Che la 'battaglia' sarebbe stata difficile era chiaro alla coalizione di centrodestra che però nutriva solide speranze di ribaltare i rapporti di forza. Non a caso nel corso della campagna elettorale, si erano spesi per Varese sia il leader Matteo Salvini che il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.
Prima della vittoria di Galimberti nel 2016, era la Lega ad esprimere il primo cittadino da oltre venti anni.
Dieci di questi, dal 2006 al 2016, con l'attuale presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. E ancora prima, proprio qui il 'Carroccio' aveva eletto i suoi primi rappresentanti alle amministrative nel 1985. E ancora, alle elezioni politiche del 1987, Bossi 'il senatur', venne eletto per la prima volta al Senato della Repubblica nella circoscrizione di Varese.
Sempre Varese è anche la città di un altro fondatore della Lega, Roberto Maroni, che avrebbe dovuto candidarsi in questa tornata come sindaco dopo aver ricoperto incarichi di governo e aver retto la Regione Lombardia prima di Fontana.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3