Essere Napoli attacca la Lega e il consigliere trasformista Borrelli: " la politica non è il mercato delle vacche" - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 18 novembre 2021

Essere Napoli attacca la Lega e il consigliere trasformista Borrelli: " la politica non è il mercato delle vacche"



Essere Napoli è una lista civica che ha sostenuto la candidatura dell'ex pm Catello Maresca eleggendo un consigliere Rosaria Borelli, che 2 giorni fa, ha aderito alla Lega Salvini Premier. Una scelta che ha sorpreso dirigenti, candidati e militanti di questa organizzazione, che già in passato, aveva denuciato lo "sciacallaggio" della Lega che contattava candidati civici per accaparrarseli, al fine di ottenere eletti, visto l'incapacità di presentare una lista, alle scorse comunali di Napoli, per incapacità dei dirigenti.

Essere Napoli, in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook che riportiamo fedelmente  attacca il consigliere Borrelli  ed afferma il principio, sacrosanto, in virtù del quale la politica non è il mercato delle vacche e denucia il trasformismo della  neo convertita al leghismo.

 Apprendiamo con stupore le sconcertanti dichiarazioni della consigliera Rosaria Borrelli, che giusto per ricordarlo, siede in Consiglio comunale grazie alla nostra lista civica Essere Napoli, la quale ha deciso di aderire alla “Lega-Salvini premier”. Avevamo denunciato l’opera di sciacallaggio perpetrata da chi dalla Lega contattava i nostri candidati pur di accaparrarseli. Questa è la misura del partito di Salvini. La politica non è un mercato delle vacche! Le rivolgiamo i migliori auguri di buon lavoro, certi che saprà dimostrare le sue enormi ed indubbie qualità. A questo punto avremmo preferito, anziché camuffarsi da cavallo di troia, che si fosse candidata direttamente con la lista della Lega, ma facciamo presente che il suo nuovo partito di appartenenza a Napoli nei fatti non esiste. Ai nastri di partenza non aveva avuto il coraggio di usare il suo simbolo ma una lista civica di sua espressione, risultata poi ricusata. Ironia della sorte, si sarebbe dovuta dimettere anche da lì! Malpensanti potrebbero oggi anche immaginare che quella ricusazione potrebbe non essere stata frutto solo di una leggerezza. Un bieco trasformismo e con tale celerità non si era mai visto, ci viene da pensare che si tratti di una cupa operazione fortemente ispirata da qualche tristemente noto esponente della peggior politica, un decaduto certamente poco nobile avvezzo a tali grettezze. Probabilmente la signora Borrelli non sa distinguere il civismo dal cinismo, qualità che forse sembra appartenerle di più! Esprimiamo la nostra solidarietà politica a tutte le nostre candidate e a tutti i nostri candidati che con lealtà hanno concorso in una competizione in modo onesto e leale, ai tanti esponenti che hanno resistito ai richiami delle sirene leghiste in nome di un civismo che nei fatti è più vivo che mai e che ha contribuito in modo determinante all’elezione a sindaco di Gaetano Manfredi. (Foto di quando giurava fedeltà) #tradimento #giuda

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3