Genova, la croce celtica sparisce dal collo dell'assessore di Fratelli d'Italia - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 5 novembre 2021

Genova, la croce celtica sparisce dal collo dell'assessore di Fratelli d'Italia



Gianni Berrino, assessore regionale del turismo, lavoro e trasporti della Liguria, esponente di Fratelli d'Italia si è fatto fotografare, a petto nudo, mentre riceve una dose di vaccino antinfluenzale.
La vaccinazione antinfluenzale rappresenta, secondo l'esponente sovranista, un mezzo efficace per la prevenzione, una scelta consapevole che invito tutti a fare, come scrive in un post su Facebook rivendicando la sua scelta.
Ma guardando bene la sua immagine, notiamo che manca un ciondolo con la croce celtica, che l'assessore regionale, che non rinnega il suo passato nel Fronte della Gioventù, tiene sotto la camicia tra la medaglietta di Gesù Cristo e della Madonna.
Ad accorgersi dell'assenza del ciondolo con la croce celtica è Ferruccio Sansa, candidato governatore per il centrosinistra alle scorse regionali che in post pubblicato su Facebook dichiara: " Gianni Berrino, assessore regionale di Fratelli d'Italia, si vaccina contro l'influenza e mette su Facebook una sua foto a petto nudo. Un'immagine però che appare ritoccata e nasconde un ciondolo (riportiamo la foto visto che l'interessato l'ha diffusa online).
Non è un post di pettegolezzo. Non è semplice colore - al più nero - se l'immagine cancellata fosse la croce celtica (simbolo storico anche di tante forze di estrema destra europee) che Berrino dice di portare da anni al collo.
Non è una domanda da bar, soprattutto in una regione dove il Comune di Genova manda fiori per commemorare i morti di Salò.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3