"Maresca non rappresenta il popolo del centrodestra napoletano" . Lo striscione degli esclusi dal voto - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 13 novembre 2021

"Maresca non rappresenta il popolo del centrodestra napoletano" . Lo striscione degli esclusi dal voto





di Carlo Alberto Paolino

 Protesta a Napoli al Maschio Angioino in occasione della seduta di insediamento del nuovo Consiglio comunale, una delegazione del movimento “Democrazia Rubata”, movimento spontaneo nato tra candidati esclusi del centrodestra, ha voluto presenziare all’ingresso del castello, dove nel 1799 fu proclamata la nascita della repubblica partenopea.

 La portavoce Nadia Salineri candidata esclusa alla presidenza della seconda Municipalità, Capogruppo di Fratelli d’Italia, puntualizza che il movimento nasce come struttura trasversale poiché il popolo del centrodestra in questo momento non è rappresentato dato che sono venuti a mancare gli attori principali, consiglieri ed ex consiglieri di municipalità che si sono visti le rispettive liste rigettate. Lo si evince soprattutto dai dati che oltre al forte astensionismo hanno visto la vittoria dilagante del centrosinistra con l’ex Ministro Gaetano Manfredi eletto sindaco al primo turno e conquistando storiche roccaforti del centrodestra quali quelle di Chiaia e Secondigliano. Chiediamo quindi al magistrato candidato sindaco del centrodestra Catello Maresca che siederà in consiglio comunale con un risicato 20% che faccia l’opposizione a tempo pieno e non lontano dai partiti come ha impostato la sua campagna elettorale a primo cittadino. Noi come movimento vigileremo su tutti i nuovi eletti affinchè si faccia una vera e sana opposizione, ma consapevoli che il centrodestra non è rappresentato realmente poiché gli oltre 1600 candidati esclusi, il vero popolo del centrodestra, sicuramente potevano evitare questa debacle elettorale. Quindi grossa fetta di democrazia venuta a mancare e che è stata insabbiata. Democrazia Rubata, ripete la Salineri, vigilerà con una presenza capillare e non permetterà a chi ha sbagliato nei confronti dei candidati di utilizzare il consiglio comunale come paracadute per un posto in parlamento.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3