Nella Lega è resa dei conti: Salvini convoca i dirigenti per il consiglio federale - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 3 novembre 2021

Nella Lega è resa dei conti: Salvini convoca i dirigenti per il consiglio federale





Salvini va a rendere omaggio a Bolsonaro mentre Giorgetti tesse la tela per l'approdo della Lega nel Partito Popolare Europeo. Il primo strizza l'occhio a Berlusconi che sogna il Quirinale mentre il secondo  per il Colle rilancia Draghi. Uno, nei periodi caldi, viaggia al ritmo di un migliaio di selfie al giorno e l'altro lo invita a smettere i panni del primattore nei film di cassetta. Ma come fanno a stare insieme Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti? Il dubbio, che per un attimo era scomparso fra i cultori del genere, è riaffiorato ieri, con la pubblicazione di alcuni passaggi dell'intervista che il ministro ha rilasciato per l'ultimo libro di Bruno Vespa.
Già alla vigilia delle amministrative, i rappresentanti delle due anime della Lega erano entrati in conflitto: effetto di un'altra uscita pubblica del solitamente moderato Giorgetti, che nell'occasione aveva scaricato i candidati sindaci di Roma e Milano. A Salvini era toccato fare una nota ufficiale per ribadire il sostegno ai portabandiera della coalizione. Il copione si ripete. E anche stavolta il leader non la prende bene. Nessuna critica diretta al vicesegretario, ma una battuta ("Giancarlo mi paragona a Bud Spencer? A me piace il teatro") e soprattutto un atto concreto quanto emblematico: il numero uno della Lega convoca per domani un consiglio federale, per ribadire la sua linea e verificare se coincide con quella degli altri dirigenti. Mossa non casuale, come spiegano diversi parlamentari vicini a Salvini che manifestano "stupore, irritazione e anche rabbia" per le parole del ministro dello Sviluppo Economico.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3