Salvini e Bolsonaro insieme a Pistoia. L'imbarazzo di Forza Italia - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 2 novembre 2021

Salvini e Bolsonaro insieme a Pistoia. L'imbarazzo di Forza Italia




Non è stato un bel G20 per Jair Bolsonaro. Fuori da ogni incontro bilaterale e marginalizzato negli incontri e nelle foto di protocollo, come scrive il collega Francesco Stati su Il Foglio,  il presidente brasiliano si è trovato politicamente isolato. A mitigare la sua solitudine istituzionale, però, ci pensa l’amico Matteo Salvini. I due si incontreranno il 2 novembre, a Pistoia, per celebrare i brasiliani caduti in Italia durante la Seconda guerra mondiale, presso il monumento votivo militare brasiliano. Per loro, l’occasione di un incontro per confrontarsi sulle rispettive linee politiche e rinsaldare un rapporto storico (Salvini in passato ha anche incontrato il figlio di Bolsonaro, Eduardo).

Fin qui nulla di strano. Non fosse che l’incontro crea forti imbarazzi nel centrodestra, in particolare negli alleati di Forza Italia. Bolsonaro è noto per le sue posizioni di estrema destra contro l’ambientalismo e ultra no vax. Non solo: il presidente brasiliano è stato messo in stato di accusa dalla commissione parlamentare Covid del suo paese per genocidio e crimini contro l’umanità e le popolazioni indigene (oltre ad altri capi di imputazione molto gravi) a causa della sua gestione della pandemia. Nel paese carioca, infatti, sono stati oltre 608 mila i decessi, a fronte di quasi 22 milioni di casi. Durate le sue passeggiate nel centro di Roma, Bolsonaro è stato duramente contestato, così come nelle altre sue recenti tappe italiane. E come riporta la Stampa, per Forza Italia il confine da non superare resta chiaro: "La nostra politica estera è quella di Draghi e non quella di Bolsonaro", dice un alto dirigente del partito al quotidiano torinese.
Salvini, però, non sembra preoccuparsene. In una nota, il segretario leghista ha commentato così l’incontro: “Sono felice e orgoglioso di rendere omaggio ai caduti brasiliani durante la Seconda guerra mondiale, martedì, accanto al presidente Bolsonaro: diedero un contributo importante alla liberazione dall’occupazione nazifascista. Per me sarà l’occasione per ribadire la profonda amicizia che lega Italia e Brasile.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3