Verona, la Lega al fianco del popolo cubano - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

domenica 14 novembre 2021

Verona, la Lega al fianco del popolo cubano




I consiglieri comunali veronesi della Lega,   Vito Comencini e Andrea Bacciga, assieme al collega vicentino Jacopo Maltauro hanno espresso solidarietà ai cubani che da oltre sessant’anni subiscono il regime dittatoriale. Domenica 14 dicembre in Piazza Bra, dalle 10 alle 13, si terrà una manifestazione per tenere viva l’attenzione su ciò che avviene a Cuba. Alla conferenza stampa ha partecipato anche Lia Martinez, cubana residente a Vicenza e Andrea Bezze, rappresentante di associazioni italiane a sostegno del popolo cubano. «La Lega veronese e vicentina sono assieme per un’iniziativa che riguarda i nostri interessi, i nostri ideali e valori – ha detto Comencini –. In Italia e soprattutto in Veneto c’è un’importante comunità di cubani che si sta attivando per i connazionali che vivono una grave situazione dal punto di vista economico e sociale. La Lega, che da sempre si batte contro i regimi che reprimo i Popoli, li sostiene a tutti i livelli istituzionali, e partendo da quello comunale abbiamo presentato un ordine del giorno a Verona e una mozione a Vicenza per impegnare il Sindaco e la Giunta a sostenere le associazioni italiane e cubane che supportano la causa cubana, e per sollecitare il Governo italiano a prendere posizioni chiare anche sul piano europeo.»

«L’importanza dell’attenzione istituzionale a questo tema e ai residenti cubani in Italia è fondamentale in un mondo globalizzato, dove ciò che avviene anche a migliaia di chilometri di distanza inevitabilmente ha ripercussioni all’interno dei nostri confini. Il riconoscimento e il sostegno sono doverosi ai residenti cubani, un virtuoso esempio di integrazione in Italia. La Lega sa dialogare e con queste mozioni sa dare risposte efficaci all’interno delle amministrazioni locali. 

«Ringrazio di questo appoggio – ha concluso Lia Marinez –. Siamo stanchi, abbiamo bisogno del mondo perché il nostro popolo sta morendo, vogliamo essere indipendenti e autonomi, liberi di pensare. Siamo al limite della sopportazione e delle forze. Il mio grido è il grido di tutti i cubani: non lasciateci da soli.»


Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3