Lavoro di cittadinanza più che reddito. L' opinione di Giancarlo Giorgetti - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

lunedì 6 dicembre 2021

Lavoro di cittadinanza più che reddito. L' opinione di Giancarlo Giorgetti




"Più che di reddito di cittadinanza parlare di lavoro di cittadinanza perché è soltanto con il lavoro che, chi è idoneo a farlo, si realizza compiutamente nella sua dimensione umana, non semplicemente percependo un reddito e sentendosi un assistito. Non credo che questo sia l'obiettivo a cui tendere".
 Lo dice il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, partecipando ad Atreju 2021 al dibattito sul tema lavoro e occupazione in Italia, organizzato da Fratelli d'Italia. 
Il vice segretario federale della Lega osserva: " io parto dalla considerazione che la cittadinanza ce l'hai se hai la possibilità di avere un lavoro, come è scritto nella nostra Costituzione. Quindi l'obiettivo è creare lavoro e il lavoro lo creare gli imprenditori. Abbiamo necessità di creare condizioni in cui ci siano tanti giovani che decidono anche di diventare imprenditori, perché senza imprenditori non si crea il lavoro. Il reddito di cittadinanza, precisa Giorgetti, nasce per volontà del M5S, la Lega lo aveva votato, ma non è stato applicato sostanzialmente nulla di quello che era previsto nella legge istitutiva. Primo, perchè è arrivata la pandemia. Secondo, perché i navigator non hanno mai 'navigato'. Terzo, perché questo strumento, per la parte di chi percepisce il reddito, deve essere reso applicabile. Quello che c'è veramente nuovo nella Legge di Bilancio, che certo avrebbe dovuto essere più incisiva, è il ruolo delle agenzie private che sarà decisivo e questo potrebbe succedere le distorsioni segnalate. Io credo che se queste norme attuate non da soggetti pubblici che saranno in letargo ma da soggetti privati ​​promotori, sicuramente dei risultati diversi si otterranno".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2