Reale: la candidatura di Crosetto rappresenta l'ulteriore marcia verso il centro di Fratelli d'Italia - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

giovedì 27 gennaio 2022

Reale: la candidatura di Crosetto rappresenta l'ulteriore marcia verso il centro di Fratelli d'Italia


Il terzo scrutino per l'elezione del Presidente della Repubblica, come era prevedibile, é andato nullo. Nessun candidato proposto da partiti e movimenti ha raggiunto il quorum. Vincitore morale della giornata, grazie ad un consenso quasi doppio rispetto al numero degli elettori di Fratelli d'Italia e', senza ombra di dubbio, Guido Crosetto, proposto come candidato di bandiera da  Fratelli d'Italia che ha ottenuto 114 voti. Un successo insperato, leggendo i quotidiani di oggi in edicola, per Giorgia Meloni, ideatrice di questa candidatura. Non la pensa cosi, il nostro Giacinto Reale, scrittore, prezioso collaboratore del blog, che vede nella candidatura di Crosetto l'ulteriore marcia di Fratelli d'Italia verso il "centro", in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook che riportiamo fedelmente.

di Giacinto Reale.

Non condivido l’opinione di molti amici, secondo la quale la (inutile) candidatura di Guido Crosetto, con i (molti e anche imprevisti) voti ottenuti, e cioè, circa il doppio di quelli attribuibili a Fratelli  rappresenti un ”successo” per la Meloni.
Rappresenta, piuttosto, un segnale (se colto, “pericoloso”) nel senso di una ulteriore “marcia al centro” del Partito che pure al MSI intendeva rifarsi (vedasi fiamma sul simbolo).
Non ho nessuna voglia di fare l’esegesi delle dichiarazioni di Crosetto, ma credo che con lui finisce alle ortiche ogni discorso di “Destra sociale”, si annacqua ogni pretesa identitaria, e cade anche ogni residua ambiguità sul fascismo storico.
Si va, insomma, verso un Partito conservatore europeo (d‘altra parte, Giorgia è Presidente dei “Conservatori e riformisti” (?) ) che non so quanto aggiungerebbe –alle elezioni, non nei sondaggi- al modesto bottino in voti del Partito, ma ritengo toglierebbe –se agli ex missini lì ora alloggiati (quasi tutti in posizione di vertice, ma anche con una diffusa presenza alla base) è restata un po’ di dignità- forse più di “qualcosa” in termini di consenso.
Insomma, la lugubre lotta Salvini-Meloni sul cadavere di Forza Italia, ex dignitoso Partito di Centro, è avviata....quanto questo centri con la Destra (definizione nella quale, peraltro, non mi riconosco) è da vedere.

foto: terzobinario.it

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2