Reati fiscali, a Milano Daniela Santanché e l'ex marito indagati per la vendita di una barca - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

venerdì 4 febbraio 2022

Reati fiscali, a Milano Daniela Santanché e l'ex marito indagati per la vendita di una barca


E' stato notificato nei giorni scorsi l'avviso di chiusura indagini al senatore di Fratelli d'Italia Daniela Santanché e all'ex marito Giovanni Canio Mazzaro, indagati in concorso per una presunta sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. L'indagine del Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di finanza di Milano, coordinata dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli e dal pm Paolo Filippini, riguarda una presunta vendita nel 2019 di una barca, di proprietà di Mazzaro, a una società all'epoca rappresentata da Santanché e la successiva cessione a una società con sede a Malta.

Secondo l'impostazione dell'accusa, Mazzaro - che era indagato anche per dichiarazione infedele dei redditi - avrebbe nel 2013 ricevuto un avviso di accertamento dall'Agenzia delle Entrate per una presunta evasione fiscale, incentrata sull'uso di una società interposta sui cui avrebbe fatto confluire i propri redditi personali, ricevuti come amministratore di un'altra società. Sulla base dell'accertamento, avrebbe avuto un debito di un milione e mezzo con il Fisco.

Nel 2019 avrebbe poi venduto una sua imbarcazione a una società, con sede a Milano e rappresentata da Santanché, per 400 mila euro. Una vendita, secondo l'accusa, che sarebbe avvenuta senza che venisse versato alcun corrispettivo a Mazzaro. Venti giorni dopo, la stessa barca sarebbe stata invece ceduta per quasi 400 mila euro a una società di diritto maltese, la Flying Fish Yachting ltd. Secondo le indagini, la prima vendita dell'imbarcazione sarebbe avvenuta dopo la notifica dell'avviso di accertamento all'imprenditore per i presunti debiti tributari, configurando l'accusa di sottrazione fraudolenta sia per Mazzaro che per Santanché, che avrebbe concorso a nascondere al Fisco la barca.

Con la notifica dell'avviso di chiusura delle indagini, ora i due indagati potranno presentare memorie e farsi interrogare per far valere la propria tesi difensiva. Successivamente la procura potrà decidere se portare avanti le accuse e chiedere il rinvio a giudizio o archiviare.


Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2