Filippo Rossi: questa Europa dovrebbe solo vergognarsi e chiedere scusa - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

mercoledì 9 marzo 2022

Filippo Rossi: questa Europa dovrebbe solo vergognarsi e chiedere scusa


La bancarotta europea è tutta in un comunicato ufficiale del premier tedesco. Olaf Scholz presiede il gabinetto di sicurezza a Berlino e prende personalmente posizione sul gas: le importazioni dalla Russia non vanno tagliate. E questo perché l’approvvigionamento russo è “di essenziale importanza” per l’Europa, che sta lavorando sotto forte pressione per procurarsi delle alternative. “Il fabbisogno energetico per il riscaldamento, per la mobilità, per il rifornimento dell’elettricità e per l’industria al momento non può essere garantito diversamente”, la spiegazione in una nota. Una tragica nota. Stando al ministero dell’Economia e del Clima, la Germania importa dalla Russia il 55% del suo gas, il 50% del suo carbone e il 35% del suo petrolio greggio.

È l’ammissione di un fallimento politico, economico, strategico. È l’ammissione della follia tedesca (ed europea) di pensare che il nostro mondo opulento e sicuro potesse continuare a sfruttare all’infinito la protezione americana senza prendersi nessuna responsabilità, senza neanche ragionare su un qualche piano B. Così l’Europa, vecchia impellicciata, viziata e brontolona, si è ritrovata senza nemmeno rendersene conto, ad essere colonia due volte: dell’America per la sicurezza; della Russia per l’energia.

La colpa? Di tutti, indistintamente, se pensiamo che la prima responsabile della sudditanza tedesca nei confronti della Russia è di quella Angela Merkel che ha rappresentato una delle vette qualitative tra i leader europei. Se pensiamo che un ex premier tedesco è ancora oggi al soldo di Vladimir Putin. Come se tutto fosse normale. Come se tutto fosse mercato, come scrive il collega Filippo Rossi, leader di Buona Destra sulle pagine virtuali del quotidiano di partito, in un interessante articolo che potete leggere integralmente cliccando qui 

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2