Amministrative 2022 il precario stato di salute della politica genera il boom di liste "civiche" - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

giovedì 19 maggio 2022

Amministrative 2022 il precario stato di salute della politica genera il boom di liste "civiche"




di Raffaele Schiavone

Le liste civiche rappresentano un precario stato di salute della politicaLe elezioni amministrative sono alle porte. Domenica 12 giugno si voterà in diversi comuni, inoltre tutta la popolazione avente diritto al voto è chiamata ad esprimersi sul referendum sulla giustizia. In provincia di Caserta -e non solo- è da segnalare il clamoroso boom delle liste civiche; per chi ama e crede ancora nella Politica quella con la P maiuscola (non si tratta quindi di un banale refuso) sa benissimo che tali liste nella maggior parte dei casi sono un vero e proprio pugno nell’occhio, poiché la favoletta del civismo è stata smascherata sul nascere già dal 1993 in poi, periodo che coincide con la fine della prima repubblica e l’inizio della seconda repubblica. Le liste civiche -sulla carta- si professano come movimenti spontanei di notabili e illuminati cittadini liberi e indipendenti che si prestano per fare una sorta di piacere al luogo natio, ma in realtà nel 90% dei casi le civiche sorgono per la precisa volontà del politico trombato di turno e al suo interno -politicamente parlando- includono tutto e il contrario di tutto. Ed è proprio questo mix uno dei principali mali che alimenta il disamore e l’avversione verso la politica.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2