Milano, busta con proiettili al presidente della comunità ebraica Meghnagi, la solidarietà di Fratelli d'Italia - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

martedì 17 maggio 2022

Milano, busta con proiettili al presidente della comunità ebraica Meghnagi, la solidarietà di Fratelli d'Italia




Il presidente della comunità ebraica di Milano Walker Meghnagi ha ricevuto una lettera anonima con due proiettili all'indirizzo di casa. Lunedì 16 maggio, trascorso qualche giorno, ha sporto denuncia alla questura di Milano. La lettera non conteneva nient'altro. La procura di Milano, con il capo dell'antiterrorismo Alberto Nobili, ha aperto un'indagine per minacce aggravate e detenzione illegale di munizioni, disponendo tutti gli accertamenti del caso, a partire dalla ricerca di Dna e impronte digitali.

Eletto a novembre 2021, Meghnagi è finito nell'occhio del ciclone per la lettera indirizzata a Fratelli d'Italia: il partito di Giorgia Meloni aveva organizzato una kermesse programmatica a Milano a cavallo tra aprile e maggio, e Ignazio La Russa, plenipotenziario milanese del partito, aveva letto la lettera del presidente della comunità ebraica in cui questi, salutando i presenti con "caro Ignazio, cara Giorgia", ringraziava per l'invito a partecipare come ospite aggiungendo di non poter essere presente per precedenti impegni fuori città. E sottolineava che "la destra italiana non ha mai mancato di schierarsi con Israele" oltre ad essere in prima fila "nella condanna dell'Olocausto e delle leggi razziali"
Ad esprimere solidarietà al presidente della comunità ebraica di Milano, è Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia che precisa: "siamo al suo fianco e ci auguriamo che gli inquirenti e le autorità competenti possono individuare e garantire alla giustizia i responsabili nel più breve tempo possibile.


Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2