Roberto Castelli con Autonomia e libertà vuole spingere la Lega a tornare quella delle origini - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

venerdì 27 maggio 2022

Roberto Castelli con Autonomia e libertà vuole spingere la Lega a tornare quella delle origini



"Aver messo da parte le istanze storiche della Lega, in primis quella dell’autonomia, ha creato sconcerto nell’elettorato tradizionale” ma “è presto per dire se il progetto di una Lega nazionale sia fallito".
Lo afferma Roberto Castelli, ex ministro leghista fondatore del movimento Autonomia e libertà commentando i sondaggi che certificano un ulteriore calo del partito guidato da Matteo Salvini. Secondo Castelli, impegnato con il suo movimento in una serie di iniziative al fine di rilanciare la questione settentrionale, nell'elettorato delle regioni del nord c'è una grande voglia di ritorno ai temi classici della Lega.
Il movimento Autonomia e libertà’ non nasce per “mettersi in contrapposizione con la Lega”, ma per spingere il Carroccio “a tornare alle posizioni dell’autonomia” precisa Castelli, escludendo la possibilità di uno strappo tra l'ala più settentrionalista del Carroccio ed il partito guidato da Salvini.
I militanti di Autonomia e libertà, insiste Castelli, sono nella stragrande maggioranza leghisti con la tessera. Noi  auspichiamo che la Lega ritorni alle sue motivazioni originali. Noi vogliamo arrivare all’autonomia, non certo metterci in contrapposizione. Non vorremmo mai che a dividerci poi vincono gli altri, i centralisti veri della sinistra”.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2