Lega, dirigenti e militanti nordisti chiedono il cambio di passo a Salvini - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

martedì 5 luglio 2022

Lega, dirigenti e militanti nordisti chiedono il cambio di passo a Salvini


 Dirigenti locali e militanti lombardi della Lega sul piede di guerra. "La realtà dei nostri giorni ci obbliga a fermarci e riflettere", si legge nella lettera aperta rivolta "all’attenzione Segreteria Federale Lega per Salvini Premier Segreteria Nazionale" e ai vertici lombardi e di Bergamo del Carroccio che un padano doc ci ha inviato. Una lettera che sta creando non poche polemiche tra gli ex Padani. Una lunga ed articolata riflessione della base militante che prende atto della realtà, dopo una svolta nazionale del movimento non troppo digerita e degli ultimi clamorosi insuccessi al turno amministrativo del 12 giugno.

Nel documento, composto da 3 pagine, si chiede ai vertici di tornare ad ascoltare la base, dando vita anche ai congressi locali, per poter aver figure di riferimento territoriali. Basta commissari chiediamo le cariche tornino ad essere elettive. Basta con le decisioni calate dall'alto, magari all'ultimo momento, spesso non condivisi. I dirigenti locali della Lega, autori della missiva chiedono al partito di tornare ad avere rappresentati politici espressione del territorio, legati al territorio, che lavorino per esso anche dietro le quinte, che collaborino con i segretari, che si interessino dei problemi della gente, che si incontrino con i sindaci". "Stiamo raccogliendo sconfitte ovunque (referendum e amministrative 2022 le ultime) bisogna invertire la rotta.




Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2