Rotolando verso Sud: il tour di Salvini in Puglia, Calabria, Sicilia - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

venerdì 5 agosto 2022

Rotolando verso Sud: il tour di Salvini in Puglia, Calabria, Sicilia



di Carlo Alberto Paolino

Mancano  50 giorni dal voto del 25 settembre per rinnovare il Parlamento Italiano, ma nei palazzi del “potere” , Enrico Letta, segretario del partito democratico, lavora ancora per una  alleanza antisovranista. Non importa con chi, l’importante è non fare andare al governo i “fascisti” e mantenere le “poltrone”. Dimenticando che l’Italia è degli italiani.

Matteo Salvini, in tour, leader della Lega parte da Bari, ribandendo che il “fronte” del centro destra è più compatto che mai, alleanza non da oggi ma dal lontano 1994.

Famiglia, azzerare la legge Fornero, reddito di cittadinanza lasciato a chi non può lavorare, cittadinanza non regalata, no a droga libera da coltivarsi a casa, si al made in Italy, o meglio, prodotti realizzati in Italia, questi i temi principali del partito di Salvini.

Il centrodestra quindi, vede lo “striscione” del traguardo, non ha bisogno di “accozzaglie” per rimanere attaccato al “potere”, ma alla salvaguardia degli italiani rispetto a un “centrosinistra” che mira a non “sparire”, screditando l’avversario, credendo di recuperare consenso propagandando “diritti civili”, ma in realtà non ci hanno mai creduto. 

Il leader della Lega dopo la Puglia ha continuato la sua crociata al Sud, ritornando   in Calabria con tappa a Cosenza, Catanzaro e Reggio Calabria dove ha incontrando i dirigenti e gli eletti nelle istituzioni regionali e locali al fine di coordinare l’imminente campagna elettorale per le politiche.

Bagno di folla e soddisfazione per il   Capitano...

Anche ai piedi della Sila Matteo Salvini riscuote consensi ed affetto, soprattutto facendo leva sui suoi cavalli di battaglia, flat tax, pensioni, sicurezza, sostegni alle famiglie e sbarchi incontrollati; però al suo attivo ha proprio il suo passato...

Le promesse fatte ai suoi elettori le ha mantenute, anche se gli sono costati 3 processi per sequestro di persona...

Le chiacchiere stanno a zero, i fatti sono quelli che contano, per questo Salvini è amato dalla Val d'Aosta alla Sicilia 

  A Lampedusa Salvini rimarca:  “gli arrivi sono decuplicati rispetto a quando era al Viminale, Lampedusa non può essere il campo profughi d’ Europa”. 

 Emigrazione controllata e cittadinanza meritata al compimento del diciottesimo anno di età. Riguardo  all'imbarco dei 600 migranti che hanno lasciato l'hotspot di contrada Imbriacola a Lampedusa, a bordo della nave Diciotti della Guardia costiera, repentino, la Lega  reputa lo  svuotamento dell’ hotspot un palliativo che   di certo non serve a risolvere il problema degli sbarchi. 

La sinistra italiana venderebbe anche l’anima al diavolo pur di vincere, ma questo non basterà, perché il destino è segnato. Mentre il leader del carroccio parla di lavoro e famiglia.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2