Castelli(Autonomia e liberta'): il popolo leghista non vuole piu' Salvini. Il voto sarà decisivo - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

domenica 18 settembre 2022

Castelli(Autonomia e liberta'): il popolo leghista non vuole piu' Salvini. Il voto sarà decisivo

 


"Se andro' a Pontida? Non penso, ma decidero' domani, magari un giro in bici lo faro'. Lo dichiara Roberto Castelli,  fedelissimo di Umberto Bossim storico esponente della Lega Nord, due volte Ministro della  Giustizia, fuori dalla dirigenza del movimento da quando e' scomparsa la parola nord dal simbolo, fondatore di Autonomia e liberta' che conta centinaia di scritti intervistato dal collega Giovanni Tiziani su Domani.  

"La parabola di Salvini,  spiega Castelli, si inserisce in un periodo storico in cui l'elettore si disinnamora dei leader. Lo abbiamo visto con Renzi, con i cinque stelle ora con Salvini.  D'altronde non si vota per i partiti ma per i leader.  Se Salvini si attesta sul 15% nessuno lo mettera'in discussione, se non supera il 12% probabilmente qualcosa succedera'. Un cambiamento sara' avvertito come necessario.  Se sono veri i sondaggi e' dura,non c'e' un collegio al Nord in cui la Lega sopravvanza Fratelli d'Italia. Con tutto il rispetto per la Meloni , vedere un popolo che ha lottato per l'autonomia essere superato da un partito centralista non e' il massimo. La questione settentrionale esisre ancora. 

Su una leadership alternativa a Salvini, Castelli precisa: "posso dire che Luca Zaia ha un carisma forte ed e'quello che preferisco. Ma anche Attilo Fontana, Giancarlo Giorgetti, e Massimiliano Fedriga andrebbero bene. Tutti e 4 potrebbero assumere la leadership della Lega dichiarandi fallito il partito egemone di Salvini.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2