Congresso Lega, a Padova vincono i salviniani. I fans di Zaia annunciano ricorsi - Il Sovranista.info

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

giovedì 20 ottobre 2022

Congresso Lega, a Padova vincono i salviniani. I fans di Zaia annunciano ricorsi



Finalmente comincia la stagione dei congressi, in casa della Lega in Veneto, ma al primo appuntamento importante il partito scoppia. Accade nella sezione cittadina di Padova, reduce dalla lancinante sconfitta delle comunali di giugno, quando il candidato del centrosinistra, Sergio Giordani, era stato riconfermato al primo turno e la Lega aveva rimediato una figuraccia con il sorpasso di Fratelli d’Italia, presagio delle votazioni di settembre.
Nella città cara al  Santo vincono i salviniani, condotti dall’ex viceministro Massimo Bitonci, ma gli zaiani insorgono e denunciano frettolosi reclutamenti dell’ultimo minuto, con adesioni che avrebbero spostato gli equilibri. Si annunciano ricorsi, il che dimostra innanzitutto che il partito è spaccato in due, come è risaputo da quando Luca Zaia nel 2020 ebbe un consenso bulgaro, realtà che però è stata finora sempre smentita ufficialmente. Adesso cadono i veli.
Al congresso cittadino hanno preso parte 78 militanti leghisti. È stata eletta segretaria l’avvocatessa Federica Pietrogrande con 44 preferenze, mentre il suo avversario principale, Davide Favero, si è fermato a 22 voti, e il terzo candidato Alain Luciani ha preso 3 voti. Poi una manciata di schede bianche o nulle. Ad appoggiare Pietrogrande, oltre a Bitonci, c’erano anche il senatore Andrea Ostellari e il commissario regionale Alberto Stefani. Una vittoria di Salvini e il segnale di quanto il segretario intenda arrivare ai congressi provinciali e regionale con il maggior numero possibile di delegati

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 2